Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Lifelong Learning Project - School Inclusion - Preventing Early School Leaving

Database delle pubblicazioni

TITOLO DELLA PUBBLICAZIONE:

Allora cosa ci faccio nel mare ?

NOME E COGNOME DELL’AUTORE/I:

I ragazzi del Gruppo ASAI (Associazione di Animazione Interculturale)

EDITORE:

Casa editrice Ananke

LUOGO E DATA DELLA PUBBLICAZIONE:

Torino maggio 2012

TIPOLOGIA DELLA PUBBLICAZIONE:

Libro

LINGUA DELLA PUBBLICAZIONE:

Italiano

DESCRIZIONE DEI CONTENUTI:

“Io sono un piccolo pesce in mezzo al mare. Se non so cosa sia il mare e non so cosa sia un pesce, ALLORA CHE CI FACCIO NEL MARE?” Il titolo dell’opera, una citazione sul senso della cultura, descrive in linguaggio simbolico-allusivo la condizione dei ragazzi nella scuola di oggi, i loro bisogni e aspirazioni.
Il libro si presenta come una lunga lettera aperta alle istituzioni –sul modello di Lettera a una professoressa di Don Milani - per raccontare una scuola del futuro in cui imparare veramente. Il libro scaturisce da tre anni di incontri avvenuti settimanalmente presso l’associazione ASAI di Torino che ha sede in S. Salvario e offre una testimonianza del lavoro concreto di studenti e insegnanti che si sono confrontati sulla situazione della scuola, sui bisogni, sui cambiamenti e sulla violazione dei diritti primari. Migliaia di studenti provenienti da tutta l’Italia, da Gela a Torino, riflettono, discutono e chiedono che stare a scuola, imparando veramente, possa diventare una realtà per tutti e per ciascuno.
“Quali sono i motivi per non lasciare la scuola? Perché molti ragazzi nel biennio abbandonano gli studi? Ponetevi anche voi insegnanti queste domande - invitano i ragazzi -, ma non fermatevi rispondendo che non tutti sono tagliati per andare a scuola. Nemmeno noi siamo così superficiali nel ragionare. Abbiamo 14 anni quando ci affacciamo alla scuola superiore, non cerchiamo privilegi; se imparate a conoscerci, scoprirete che in fondo vi chiediamo di aiutarci a crescere». Questo a volte accade e a volte no. «Ad una certa età, diciamo dopo i dieci anni - dicono i ragazzi - si forma una frattura tra il mondo degli insegnanti e il nostro».

COMMENTO SULLA PUBBLICAZIONE:

Una “Lettera a una professoressa aggiornata e moderna, che racconta lo stare a scuola di ragazze e ragazzi di oggi, che si rivolgono ai loro insegnanti, interpellandoli all’ascolto, come modo di contribuire al necessario, profondo cambiamento della scuola attuale. L’interesse del libro è dato proprio dal punto di vista, che ogni insegnante impegnato nella lotta alla dispersione non può ignorare. Come dice Domenico Chiesa (CIDI), uno dei curatori , il testo “vuole essere una sollecitazione pubblica per mettere in evidenza alcune deformazioni del lavoro dell’insegnante. I ragazzi riconoscono la severità, sanno che l’insegnante che non li fa lavorare non è un vero maestro…Quello dell’insegnante, i ragazzi lo dicono in ogni pagina, è un mestiere. Che è anche relazione umana”.

DOVE REPERIRLA:

Il volume è reperibile in italiano nelle principali librerie e nel sito www.libreriauniversitaria.it

AUTORE DELLA RECENSIONE:

Mauro Di Grazia

ISTITUZIONE:

CIPAT

RUOLO:

esperto collaboratore



Login Area

15 November 2012

[email protected] at the Future of Education Conference

The [email protected] projet will be presented at the third edition of the “Future of Education” international conference, held in Florence, Italy, on 13 - 14 June 2013. Over 250 participants from all over the world will attend the conference. The conference participants belong to the sectors of higher education, school education, vocational education and training as well as adult education, therefore representing all of the target groups of the [email protected] project.

School Inclusion - Copyright 2008 - This project has been funded with support from the European Commission

Valid XHTML 1.1Valid CSS!  Comunicazione grafica: Achrom.it - Programmazione & Web Marketing: Pinzani.it - Hosting by: Connectis s.r.l.
Materiale fotografico: © Yuri Arcurs | Dreamstime.com