Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Lifelong Learning Project - School Inclusion - Preventing Early School Leaving

Database delle pubblicazioni

TITOLO DELLA PUBBLICAZIONE:

La scuola diseguale

NOME E COGNOME DELL’AUTORE/I:

Guido Benvenuto

EDITORE:

Editore Anicia CollanaApprendere e progettare

LUOGO E DATA DELLA PUBBLICAZIONE:

2011

TIPOLOGIA DELLA PUBBLICAZIONE:

libro corredato da CD

LINGUA DELLA PUBBLICAZIONE:

Italiano

DESCRIZIONE DEI CONTENUTI:

Raccolta di saggi
Partendo dalla descrizione della cornice normativa degli interventi (Guglielmi), si passano in rassegna i dati sulle disuguaglianze e iniquità nei sistemi scolastici (Losito) per offrire la descrizione di modelli di analisi utili a rileggere il fenomeno della dispersione come indicatore dell’entità dell’equità nel sistema (Corsini). Il tutto relazionato ai differenti contesti e prospettive di analisi circa le politiche sociali ed economiche che regolano i rapporti individuali e delle comunità (Livraghi, Vasapollo).

Sfogliando le pagine del libro l’attenzione si sposta sulla dimensione di “rete” e quindi su interventi sistemici e strategie per contrastare la multidimensionalità della dispersione scolastica rispetto a un piano concreto di azione (Salacone), evidenziando quanto il centro del problema non risieda nello studente o nella scuola, ma fuori di essa, nella sua situazione strutturale (Alberti). I successivi interventi aiutano a riflettere sulle possibili vie per il superamento delle iniquità e delle disuguaglianze presenti nella scuola e nella società in vista della promozione di ciascuno (Rossi-Doria).

Grande attenzione è poi riservata al piano dell’integrazione linguistica e culturale quale possibile livello di dispersione nel sistema di istruzione e formazione (Vaccarelli). Il tema è affrontato sia rispetto alla centralità della lingua e dell’apprendimento delle lingue per il pieno sviluppo dell’individuo (Lopriore), sia quale strumento di inclusione e di democrazia di una nazione (Sposetti).

COMMENTO SULLA PUBBLICAZIONE:

Perché la scuola non riesce a colmare le differenze socio-culturali e continua a fare parti uguali tra diseguali, piuttosto che valorizzare le differenze, il pluralismo e dare di più a chi ne ha più bisogno? L'intento del presente volume è quello di offrire un contributo alla riflessione sulle molteplici questioni educative messe oggi sul campo (equità, educazione interculturale, educazione linguistica, inclusione sociale, sviluppo umano...), temi e problemi tutti strettamente connessi e correlati all'ampio fenomeno della dispersione scolastica e, quindi, ad un sistema educativo diseguale che non riesce ancora a disegnare e realizzare, per davvero, la promozione di ciascuno. Il tutto in un tempo in cui il ruolo stesso (e la dignità) della scuola statale italiana è messo in seria discussione e posto sotto attacco. La visione che ispira i differenti contributi presenti nel volume va nel verso opposto, nella direzione di chi crede in una società e in una scuola pubblica più libere, eque, e capaci di cambiare, veramente, il destino individuale e sociale della persona.
l percorso verso lo studio e la comprensione delle differenti problematiche è indicato dal curatore del libro, Guido Benvenuto, attraverso la riflessione su un possibile approccio di pedagogia sociale a contrasto dei fenomeni dispersivi. La prospettiva è quella di una scuola che è sì di tutti, ma non può essere pensata come se tutti siano uguali; deve quindi essere “diseguale” per compensare le differenze. I numerosi contributi successivi seguono la strada tracciata.

DOVE REPERIRLA:

google books e altri siti simili

AUTORE DELLA RECENSIONE:

Marussia Pastacaldi

ISTITUZIONE:

CIPAT

RUOLO:

Coordinatore di progetto



Login Area

15 November 2012

[email protected] at the Future of Education Conference

The [email protected] projet will be presented at the third edition of the “Future of Education” international conference, held in Florence, Italy, on 13 - 14 June 2013. Over 250 participants from all over the world will attend the conference. The conference participants belong to the sectors of higher education, school education, vocational education and training as well as adult education, therefore representing all of the target groups of the [email protected] project.

School Inclusion - Copyright 2008 - This project has been funded with support from the European Commission

Valid XHTML 1.1Valid CSS!  Comunicazione grafica: Achrom.it - Programmazione & Web Marketing: Pinzani.it - Hosting by: Connectis s.r.l.
Materiale fotografico: © Yuri Arcurs | Dreamstime.com