Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Lifelong Learning Project - School Inclusion - Preventing Early School Leaving

Database delle pubblicazioni

TITOLO DELLA PUBBLICAZIONE:

Prevenzione della Dispersione Scolatica

NOME E COGNOME DELL’AUTORE/I:

URBACT

EDITORE:

URBACT

LUOGO E DATA DELLA PUBBLICAZIONE:

URBACT sito web

TIPOLOGIA DELLA PUBBLICAZIONE:

Web article

LINGUA DELLA PUBBLICAZIONE:

Inglese

DESCRIZIONE DEI CONTENUTI:

Il progetto di Prevenzione della Dispersione Scolatica (PESL è l’acronimo in inglese) viene presentato in questo articolo e si rivolge alle città partner che stanno affrontando il medesimo problema. Esso nasce dall’idea che questo fenomeno abbia una natura ampia e complessa e assegna un ruolo cruciale alle famiglie dei ragazzi a rischio di “drop out scolastico”. Il ruolo dei parenti e di tutto ciò che circonda gli studenti è essenziale per interpretare e comprendere a fondo la scelta di abbandonare gli studi precocemente. I ragazzi, che vivono una fase critica della loro vita (soprattutto nell’adolescenza), devono sentirsi compresi e ascoltati nei loro bisogni e problemi. I genitori dovrebbero farsi coinvolgere maggiormente nelle vite quotidiane dei loro figli. Anche le città giocano un ruolo importante in questo progetto: queste funzionano da motore trainante nel creare comprensione reciproca e nello sviluppo di una concreta collaborazione tra gli attori coinvolti nel fenomeno. Le città partner sono chiamate a rispondere ad alcune domande riguardanti le possibili strategie che potrebbero essere messe in atto per ridurre il “dropout scolastico”. I soggetti promotori riconoscono le differenze, in termini di politiche e circostanze, che devono essere prese in considerazione per risolvere il problema: ogni città sviluppa il suo programma, ciò che queste condividono è però l’obiettivo finale, ovvero ridurre i “dropout scolastici”. L’articolo menziona alcune delle città che sono parte del progetto. Esso termina con una riflessione sull’importanza dell’educazione nella vita di un individuo e ribadisce la necessità di dare supporto ai ragazzi qualora ne abbiano bisogno.

COMMENTO SULLA PUBBLICAZIONE:

L‘obiettivo di questo progetto è ridurre il tasso di abbandono scolastico, coinvolgendo genitori e città poiché principali partner di questo. Esso a ragione considera l’importanza del ruolo dei genitori nelle vite dei loro figli: i ragazzi hanno bisogno di essere sostenuti nelle loro debolezze e ansie e i genitori sono gli unici che li conoscono a fondo, perciò il loro aiuto è essenziale, soprattutto quando questi presentano difficoltà nel periodo scolastico. Questo progetto considera seriamente il problema della dispersione scolastica e lo affronta con il giusto approccio. L’idea per cui è possibile ridurre il fenomeno del “dropout scolastico” grazie ad interventi a livello locale (in questo caso all’interno delle città) può essere vista come un approccio efficace al problema: le città costruiscono il mondo che circonda i ragazzi, che vivono nelle città e ivi fanno le loro esperienze. Le città quindi potrebbero essere il giusto punto di partenza per un processo che preveda contemporaneamente il coinvolgimento attivo dei genitori. I promotori del progetto consentono alle città di implementare differenti strategie riconoscendo le diverse situazioni locali esistenti in esse, ma allo stesso tempo raccomandano di agire per il medesimo scopo. Questo elemento è essenziale per elaborare una pratica buona ed efficace per risolvere il problema dell’abbandono scolastico, perché permette alle autorità locali di valutare le proprie capacità e le risorse che possono essere adoperate per aiutare gli studenti a rischio di “dropout”.

AUTORE DELLA RECENSIONE:

Sara Ciabattini

ISTITUZIONE:

Pixel Associazione

RUOLO:

Project Assistant



Login Area

15 November 2012

[email protected] at the Future of Education Conference

The [email protected] projet will be presented at the third edition of the “Future of Education” international conference, held in Florence, Italy, on 13 - 14 June 2013. Over 250 participants from all over the world will attend the conference. The conference participants belong to the sectors of higher education, school education, vocational education and training as well as adult education, therefore representing all of the target groups of the [email protected] project.

School Inclusion - Copyright 2008 - This project has been funded with support from the European Commission

Valid XHTML 1.1Valid CSS!  Comunicazione grafica: Achrom.it - Programmazione & Web Marketing: Pinzani.it - Hosting by: Connectis s.r.l.
Materiale fotografico: © Yuri Arcurs | Dreamstime.com