Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Lifelong Learning Project - School Inclusion - Preventing Early School Leaving

Database delle pubblicazioni

TITOLO DELLA PUBBLICAZIONE:

Il Minore di Fronte all'Insuccesso Scolastico

NOME E COGNOME DELL’AUTORE/I:

Antonio Bianca

EDITORE:

Centro Studi Specialistici – ExDucere

LUOGO E DATA DELLA PUBBLICAZIONE:

Siracusa

TIPOLOGIA DELLA PUBBLICAZIONE:

Web Article

LINGUA DELLA PUBBLICAZIONE:

Italiano

DESCRIZIONE DEI CONTENUTI:

Questo articolo analizza la condizione di disagio che vivono gli studenti ancora minorenni che per scelta o per necessità si trovano ad abbandonare la scuola prima del tempo. L’autrice osserva allarmata come il fenomeno del “drop out scolastico” sia ancora oggi, nel terzo millennio, un problema urgente in Italia e soprattutto nelle regioni meridionali. Si analizzano le cause di tale fenomeno e il ruolo essenziale che la famiglia, in particolar modo, riveste nel rapporto tra il bambino e l’istituzione scolastica. A tal proposito l’autrice mette in luce le due diverse rappresentazioni che i genitori maturano riguardo la scuola e i ragazzi in difficoltà: nel primo caso il mondo scolastico è visto come un luogo estraneo, se non addirittura ostile rispetto ai valori e alla cultura che si ritengono educativi all’interno della famiglia; nel secondo caso prevale la logica della colpevolizzazione dello studente, considerato un “fallito”, e della famiglia stessa. Ciò innesca un circolo ansiogeno che impedisce al bambino in difficoltà di risollevarsi. Per quanto riguarda gli strumenti a disposizione della società per arginare questo problema, l’autrice sottolinea l’importanza di offrire aiuto alle famiglie colpite, in modo da ripristinare i codici affettivi ed educativi rimasti latenti. Anche la scuola gioca la sua parte: gli insegnanti non devono manifestare aspirazioni sempre più elevate nei confronti degli allievi, ma comprenderne le abilità e i limiti, permettendo loro di esprimere se stessi.

COMMENTO SULLA PUBBLICAZIONE:

Il presente articolo tratta con estrema delicatezza e apprensione il tema del “drop out scolastico” dal punto di vista dei ragazzi e delle famiglie coinvolte in questa drammatica condizione. Il profilo psicologico e introspettivo degli studenti minorenni che decidono o sono costretti ad abbandonare gli studi viene tracciato in maniera attenta e rende bene l’idea del disagio che questi soffrono e che si protrae sulle loro famiglie. Interessante è l’analisi che l’autrice conduce riguardo al rapporto triangolare tra le famiglie, i ragazzi e la scuola. A tal proposito, l’idea di un antagonismo tra questi attori è sicuramente un fattore esplicativo importante per giustificare la scarsa complicità che esiste tra i giovani e il mondo scolastico e quindi un’eventuale scelta di abbandonare precocemente gli studi. Infine, la dimensione interiore del minorenne deve, secondo il parere dell’autrice, essere tutelata sia dalla famiglia che dagli insegnanti: il bambino non deve essere punito per i suoi limiti, ma compreso nelle sue abilità, che deve coltivare anche con l’appoggio esterno di una figura esperta (come l’insegnante ad esempio). Le prospettive di analisi del problema dell’abbandono scolastico fornite dall’autrice del presente articolo consentono di avvicinarsi al cuore della questione: il bambino a rischio di “drop out” deve rimanere al centro dell’analisi ed il mondo che lo circonda, ovvero la famiglia soprattutto, necessitano di un sostegno primario. La scuola ha un ruolo attivo nell’interpretare i comportamenti e i bisogni degli allievi per mettere in atto azioni didattiche mirate.

AUTORE DELLA RECENSIONE:

Sara Ciabattini

ISTITUZIONE:

Pixel Association

RUOLO:

Project Assistant



Login Area

15 November 2012

[email protected] at the Future of Education Conference

The [email protected] projet will be presented at the third edition of the “Future of Education” international conference, held in Florence, Italy, on 13 - 14 June 2013. Over 250 participants from all over the world will attend the conference. The conference participants belong to the sectors of higher education, school education, vocational education and training as well as adult education, therefore representing all of the target groups of the [email protected] project.

School Inclusion - Copyright 2008 - This project has been funded with support from the European Commission

Valid XHTML 1.1Valid CSS!  Comunicazione grafica: Achrom.it - Programmazione & Web Marketing: Pinzani.it - Hosting by: Connectis s.r.l.
Materiale fotografico: © Yuri Arcurs | Dreamstime.com